congedo parentale

Congedo Parentale

congedo parentale

Congedo parentale 2020 Emergenza Coronavirus

INDICE

  1. Cos’è il congedo parentale
  2. A chi spetta il congedo e durata
  3. Quanto spetta
  4. Congedo parentale 2020 Emergenza Coronavirus

Cos’è il congedo parentale

Il congedo parentale, oltre al congedo di maternità che è obbligatorio per legge

garantisce a entrambi i genitori un periodo di astinenza dal lavoro per un periodo ulteriore per la cura e la crescita del bambino/a.

A seconda della modalità in cui di configura e a seconda del periodo di tempo, può spettare una retribuzione in maniera ridotta o nessuna retribuzione.

A chi spetta e durata

Spetta a tutti i genitori che svolgono l’attività di lavoratore dipendente, anche contemporaneamente, alle seguenti condizioni:

-congedo parentale fino a 12 anni di età ( figli );

-e che il periodo di complessivo non sia superiore a 10 mesi.

Tuttavia il periodo può estendersi di 1 altro mese ( prolungarsi quindi da 10 a 11 mesi ) se il padre ne fa ricorso per un periodo di 3 mesi. ( congedo parentale padre)

Inoltre il periodo di assenza da lavoro può essere richiesto anche singolarmente:

-dalla madre, che dopo aver usufruito del diritto di maternità obbligatorio, per una durata di 6 mesi in maniera continuativa o dilazionata;

-dal papà per un periodo di 6 mesi, che si eleva a 7 se richiede almeno 3 mesi;

-al singolo genitore per una durata di 10 mesi.

Ovviamente il periodo cumulativo non deve essere superiore a 10 o 11 mesi.

Lavoratori autonomi e parasubordinati

Il congedo parentale è stato riconosciuto, di recente, alle lavoratrici autonome ( escludendo i lavoratori ), lavori a progetto e assimilati, prevedendo tuttavia condizioni meno favorevoli.

Le lavoratrici autonome e parasubordinate possono usufruire del congedo solo per 3 mesi e solo nel primo anno di vita del bambino/a.

Congedo parentale retribuzione

Ai genitori che possiedono un contratto di lavoro dipendente spetta ( congedo parentale retribuito ):

  • una retribuzione pari al 30% della retribuzione media giornaliera in base alla paga del mese che precede il congedo, a condizione che il bambino non abbia più di sei anni e per un periodo massimo complessivo di 6 mesi;
  • il 30% della retribuzione media giornaliera, se il bambino ha un età compresa tra i 6 anni e 1 mese e gli 8 anni, e soltanto se il reddito del richiedente non è superiore 2,5 volte l’importo annuo del trattamento minimo di pensione ed ambedue i genitori non abbiano fatto richiesta nei primi 6 anni di età del bambino;
  • congedo parentale non retribuito se il bambino/a ha un età compresa tra gli 8 anni e i 12 anni.

Puoi approfondire l’argomento leggendo concedo parentale Inps

Congedo parentale 2020 emergenza coronavirus

Per l’anno 2020 a causa dell’emergenza dovuta al coronavirus è previsto il congedo parentale straordinario di 15 giorni a partire dal 5 marzo fino al 3 aprile.

-ai genitori dipendenti con un figlio di età fino a 12 anni viene riconosciuta un’indennità corrispondente al 50% della sua retribuzione e la contribuzione figurativa;

-coloro che hanno un figlio con età compresa tra i 12 anni e i 16 anni possono richiedere il congedo di 15 giorni ma non hanno diritto a nessuna indennità.

-chi ha un figlio con disabilità non ha nessun vincolo di età e spetta un indennità pari a 50% della retribuzione e contribuzione figurativa.

Il congedo straordinario spetta anche ai lavoratori iscritti alla gestione separata

Ai genitori con figli anche maggiori di 3 anni e fino a 12 anni di età o  figli con disabilità senza limiti di età. In entrambi i casi è riconosciuta un’indennità pari al 50%, di 1/365 del reddito individuato come base di calcolo dell’indennità di maternità.

Potrebbe interessarti Assegni nucleo familiari